Operatori

 

C’è qualcuno che vuole lasciare la sua zona di comfort per venire a farsi un giro da queste parti?

 

Operatori di Fabio Mercanti

“Un romanzo più che generazionale”

 

Operatori ebook

Operatori cartaceo

 

Guido Conforti – uomo colto, impegnato e professionale – più che quarantenne e quasi cinquantenne, viene licenziato ed è costretto alla giovanile arte dell’invio curriculum e del sostenere colloqui.
Trova lavoro in un call center, tra cuffie e telefoni, con colleghi più che ventenni e quasi trentenni che non sanno come si costruisce un futuro, e cercano comunque di cavarsela.
Un confronto generazionale, immersi nell’efficientismo e nel precariato contemporaneo che detta tempi, ritmi e relazioni, con interlocutori quasi trentenni – i waiters – a cui il presente sembra sfuggire di mano, mentre vorrebbero solo far funzionare il mondo che li circonda.

 

 Operatori a teatro

 

Immaginate un uomo che tutti i giorni si sveglia e va al lavoro, lo stesso lavoro da più di vent’anni. Poi la sera torna a casa, legge un buon libro e si addormenta. Ha sempre vissuto con passione, ma non perdonerà mai a sé stesso di aver lasciato naufragare il matrimonio con Claudia, tanti anni fa, quando morì il secondo pesce rosso senza nome di Jasmine.
Si chiama Guido, ha studiato filosofia e un bel giorno, a quasi cinquant’anni, è stato licenziato. Proprio quando era sicuro che nulla sarebbe mai cambiato nella sua vita, si è ritrovato costretto a fare un tuffo nel passato, a farsi ragazzo, adolescente, bambino, neonato alla scoperta del mondo e quindi mettersi a cercare lavoro, esattamente come un venticinquenne, esattamente come sua figlia Jasmine. Si è ritrovato a vivere in quel futuro che lui ha contribuito a costruire crescendo, lottando e rinunciando.

Guido Conforti ora è un operatore call center e questa è la storia della sua rinascita, delle sue nuove lotte, di altri fallimenti e di nuovi perché.